Scuola di partecipazione: terzo round!

Al terzo incontro della nostra scuola è la volta dell’opsite “straniero”. A venire a trovarci per parlare di co-progettazione è Vincenzo Di Maria. Vincenzo è un service designer. Il service design viene sempre più apprezzato per il suo approccio olistico in grado di tener conto di tutte le persone che sono coinvolte nei diversi touchpoint, i punti d’interazione, passando dalle persone che utilizzano il servizio a quelle che il servizio lo rendono disponibile. A differenza di altri approcci il service design ha anche il pregio di porre ben in evidenza gli obiettivi di business come nella triade del design thinking: bisogni reali – fattibilità tecnologica – fattibilità economica.  Vincenzo Di Maria che nella valenza anche sociale del design ha creduto fin dall’inizio. 

Vincenzo Di Maria ha condotto un viaggio alla scoperta del co-desgin, del mondo della co progettazione di servizi utili, usabili e desiderabili per gruppi di cittadini o per la città intera. Attraverso best practices, giochi di simulazione, lavori di gruppo entriamo sempre più nel vivo della scuola e nella pratica/tecnica di co progettazione che servirà per la realizzazione dei project work e poi dei prototipi di servizio.

Gran bell’appuntamento. Ecco le foto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *